Tento attualmente, delle connessioni psicologiche e morfologiche tra l'inanimato e il vivente. All'interno dell'opera l'essere umano o l'animale possono essere degli oggetti, le cose viceversa, possono essere inanimate.

Tutto si muove e si compie all'interno della Metafora, che tocca il vivere quotidiano (qui e ora).

Essa contiene in sè uno stand-by temporale, una dilatazione dell'attimo, dove lo spazio pittorico diviene palcoscenico.

Sono visioni sfuggenti, come colte nell'attimo in cui i veli dell'illusione si diradano, mostrando la natura altra delle cose. Questo si evince attraverso una pennellata veloce e rarefatta che ruba le immagini al nero, palesandole allo spettatore.

 

________

 

 

At present, I'm trying some psychological and morphological connections between the inanimate and the living. Within the work of art the human being or the animal can be objects, while things can only be inanimate.

Everything is moving and is fulfilled inside the Methapor, which touches the daily living (here and now).

It contains a temporal stand-by, an expansion of the moment where the painting space becomes a stage.

They are elusive visions, as if caught just when the veils of illusion are cleared up, showing the other nature of things. This is shown through a quick and rarefied brushstroke, which steals images to black, disclosing them to the viewer.

 

 

 

 

 


Stampa Stampa | Mappa del sito
© Roberto Messina